Passa la legge sullo scudo fiscale

Il 2 ottobre la camera ha votato la fiducia per l’approvazione dello scudo fiscale, una legge, come afferma l’opposizione, che mira a favorire il rientro dei capitali in Italia ma che potrebbe rivelarsi un boomerang. Chi saranno i beneficiari? Agevolerà l’emersione delle attività finanziarie e patrimoniali detenute all’estero da soggetti residenti in Italia ma potrebbe tornare utile anche alla criminalità organizzata, se decidesse di  far rientrare i propri capitali provenienti dal malaffare e dal riciclaggio. Una legge porcata, come l’ha definita il Presidente di IDV Antonio di Pietro, rincarando la dose nei confronti del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano che ha deciso di firmarla.

Lo scudo fiscale prevede un sanzione del 5% alle attività finanziarie e patrimoniali detenute all’estero almeno al 31 dicembre 2008 o rimpatriate e regolarizzate a partire dal 15 settembre 2009 e fino al 15 aprile 2010: questi i due aspetti principali dell’emendamento sullo scudo fiscale.

Franco Uda

Il blog di Franco Uda nasce dopo una breve ma ponderata riflessione. I motivi che mi hanno spinto a realizzare il blog sono molteplici, il più importante è senza dubbio la possibilità di pubblicare, volta per volta, le mie riflessioni e ciò che riterrò utile e doveroso, senza subire censure di nessun genere. L’augurio che faccio a me stesso è di un’ulteriore crescita culturale, attraverso lo scambio di idee e opinioni dei vari amici internauti con i quali avrò il piacere di interagire. Ulteriori informazioni sono disponibili all'interno del sito web, spazio dedicato all’autopromozione musicale, SoundCloud. Per saperne di più...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.