Rete: bavaglio imminente…

Stiamo lentamente e inesorabilmente arrivando al tragico epilogo di un racconto già scritto molto tempo fa. La maggioranza non vuole dialogare, se ne frega di oltre il 50% degli italiani che non condivide il pensiero politico dell’attuale Governo. Sono d’accordo con chi afferma che il clima “violento” istauratosi in Italia in questo ultimo periodo non è da attribuire ai giornali, alla rete o ad alcune trasmissioni televisive. Un clima, lasciatemelo dire, da stadio, messo in piedi dall’ambiente politico, tutt’altro che rispettoso dei propri elettori. Non venitemi a raccontare che è colpa della rete, di Caio o Sempronio. La causa è solo ed esclusivamente della mala politica, di chi coltiva i propri interessi a spese del cittadino. Mi sembra di vivere perennemente all’interno di un asilo, dove la maestra decide sempre e comunque cosa è giusto o sbagliato. Al Ministro Maroni, con rispetto, e in maniera pacata 🙂 , dico che è bene che si inizi a presentare dei disegni di legge per fare l’upgrade del parlamento italiano alla Versione 2010 Pro.

Nessuno tocchi la rete!

Franco Uda

Il blog di Franco Uda nasce dopo una breve ma ponderata riflessione. I motivi che mi hanno spinto a realizzare il blog sono molteplici, il più importante è senza dubbio la possibilità di pubblicare, volta per volta, le mie riflessioni e ciò che riterrò utile e doveroso, senza subire censure di nessun genere. L’augurio che faccio a me stesso è di un’ulteriore crescita culturale, attraverso lo scambio di idee e opinioni dei vari amici internauti con i quali avrò il piacere di interagire. Ulteriori informazioni sono disponibili all'interno del sito web, spazio dedicato all’autopromozione musicale, SoundCloud. Per saperne di più...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.